Archivio per settembre 2015

23
Set
15

Mis Italia attapirata

alice-sabatini-5Sarà un po’ difficile difendere la giovane Alice Sabatini, forse ingenua, culturalmente molto acerba, anzi, embrionale nella formazione scolastica, lei che si presenta come marmo mai scalfito da scalpello di scultore!La neo Miss Italia, secondo il televoto o tele qualcosa, eletta la più figa del nostro paese e qui qualche riserva già l’avrei. Sì, Miss Italia, quel terribile residuato di una cultura televisiva pecoreccia, ripudiato dalla RAI, e declassato su La7, che generalmente ha un target culturale un tantinello più altino, o forse ultimamente si è fatto alticcio? Il concorso è vecchiotto nel suo significato, la gente lo sente, e ora si riempie di modelle, #tatuatechediociaiuti.

La sventurata e direi vagamente svampita fanciulla, che dire bellissima perimages (2) me è un bell’azzardo, ha purtroppo fatto una dichiarazione infelice, forse uno scivolone esagerato, fuori luogo, e proprio durante la trasmissione che l’ha incoronata, e che l’ha resa immediatamente bersaglio dal web il quale ha fatto di lei “carne di porco”.

E come avrebbe potuto essere diversamente, visto che ha esternato una minchiata apocalittica?

Il caro vecchio, tarchiato e incanutito e frollato Claudio Amendola, le ha chiesto in che epoca avrebbero avuto piacere o curiosità di vivere, potendo scegliere, tra tutte le epoche della storia del mondo, compreso il giurassico in cui tutti erano analfabeti, e credo le sarebbe andata benissimo, di lusso.

images (22)La nostra eroica Alice, chiamata a rispondere per prima, “peste la colse”, risponde sorridendo come una ignara jena ridens, e non si sa perché, che lei avrebbe voluto vivere nel 1942. Tutti restano esterrefatti. Però lei, audace, forse svampita, probabilmente piena diimages (1) quell’ubiacatura di chi non sa nemmeno perché si trova lì, argomenta dicendo che siccome a scuola sui libri si leggono pagine, e pagine, e pagine sulla seconda guerra mondiale, allora lei avrebbe voluto vivere quell’epoca, così, per vederla questa benedetta seconda guerra mondiale, che sarà mai, tanto come donna sarebbe stata a casa a fare la calzetta, mica con un mitra in mano su una montagna!? E già, la cara ragazza, giovane virgulto che imagessicuramente imperverserà in video nei prossimi anni, tutte queste pagine, e pagine, le avrà viste, tralasciando di leggerne e studiarne qualcuna.Aveva l’aria di quel paesano che dice all’emigrante che torna in vacanza: “allora, come sono queste tedesche”? Sottolineando tutto con quello sguardo ammiccante e bonario al tempo stesso.Rideva la fanciulla, mostrando una bella dentatura, ignara del mondo che continua a girare, pensando forse al prossimo tatuaggio da farsi sull’altra coscia, con le cellule cerebrali a rimbalzare da una parete all’altra del suo cranio, scivolando miseramente.

Sono molte le cose che la pulzella ignora, tra cui il fatto che le donne italiane altroché se hanno fatto la guerra, facendo la staffetta come Tina Anselmi, per nominarne una ben nota, oppure imbracciando il mitra come partigiane, facendo i salti mortali per dar da mangiare ai figli con tutto razionato, o addestrandosi come le ragazze della Repubblica di Salò. Mille sono state le attività delle donne in quegli anni, comprese quelle lasciate dagli uomini per andare al fronte, come guidare il tram, o il camion.

Probabilmente ora nella giovane mis Italia, discretamente bella, come può esserlo un bel cotechino a Natale per uno che sta in dieta, dovrà solo preoccuparsi di sorridere, noi però ci prendiamo il diritto di guardare altrove.

Simona Aiuti

Annunci
15
Set
15

Calciopoli, motivazioni, veleni, scandali e si continua…

Le motivazioni della Corte di Cassazione sembrano non tenere conto del processo d’appello. Forse Moggi è colpevole? Allora perché non è imagesstato provato dal dibattimento? Perché nessun testimone l’ha inchiodato? Perché nessuno dei tanti interrogati l’ha accusato? Ricorrerà alla corte europea di Strasburgo, e la storia continua.Le motivazioni della sentenza risultano caustiche nei confronti degli imputati, ormai prescritti e archiviati. Moggi viene riconosciuto il capo e manovratore dell’intero calcio italiano di quegli anni, ma se aveva una squadra dal calibro altamente superiore alle altre, che bisogno ne aveva?

Perché Luciano Moggi ancora oggi è definito il Boss di quel calcio? Forsehqdefault (2) perché aveva dimostrato di essere il più bravo, perché era astuto, competente, perspicace e perché come egli stesso ha sempre detto, conosceva tutti nel calcio italiano, ma davvero tutti e non l’ha mai nascosto? Forse perché con un titolo di terza media è arrivato ai vertici bagnando il naso a tutti, e diciamocelo pure, è questo che brucia!?

Chi seguiva il calcio in quegli anni e nega questo, mente sapendo di mentire. Moggi era abilissimo, a far piaceri e a coltivare amicizie, e tutti, dico tutti, avrebbero fatto carte false per entrare nelle sue grazie. Era il Richelieu del calcio nostrano e nessuno può negarlo.

Se è vero che aveva molto potere, in anni e anni di processi e interrogatori, perché nessuno ha mai detto d’aver sofferto la sua pressione o di essere stato da lui condizionato? Perché una volta sceso dal piedistallo, privato del suo presunto potere, nessuno ha puntato il dito, neanche fosse stato Don Vito Corleone!?

Da lui non è mai stata trovata una gara comprata, mai un arbitro ha detto che Moggi gli ha chiesto di fare questo e quello e allora in base a cosa si definisce questo “strapotere”? Dopotutto Zidane e Del Piero, Buffon, Cannavaro e compagnia bella in campo vincevano con i loro piedi, o ricordo male? Abbiamo vinto un mondiale con questi uomini o la memoria mi difetta?

hqdefault (3)Qualcuno dice che di sicuro in questa situazione la Juventus nonostante fosse una super squadra, ci ha guadagnato, e come, se ingiustamente e indebitamente fu mandata in serie B in cinque minuti?

Allora vogliamo dire per l’ennesima volta che Calciopoli è stata un’inchiesta parziale, ingiusta e falsata? E proprio questo, negli anni, ha lasciato aperta la discussione, ha acceso gli animi, soprattutto quando sono emersi i veri colpevoli mai processati e quindi mai nominati in queste motivazioni della Cassazione.

Le indagini, è bene dirlo, sono partite da un nemico di Moggi che ha indirizzato il lavoro delle forze dell’Ordine. E’ apparso subito chiaro, per chi conosceva nei dettagli le dinamiche del calcio di allora, che dalle intercettazioni rese note mancavano dei personaggi molto influenti, uomini chiave di squadre molto importanti, soggetti insospettabili che ancora oggi godono di un’immunità incredibile. Nonostante siano poi venute fuori 171.000 intercettazioni di certo non bianconere, con frasi inequivocabili, richieste e favori, si è continuato a martellare Moggi e non si è indagato in altre squadre, che erano inferiori alla Juve e quindi avevano anche l’interesse a trovare un qualunque modo per vincere, anche implorando di “metti dentro Collina”!

Se ci fosse stata una vera indagine a tutto tondo in grado di ripulire veramente il calcio, le cose sarebbero andate diversamente, invece si è voluto colpire Moggi.

Leggendo le carte si trova ogni nefandezza, come risultati sbagliati, partite fatte vincere alla Juventus secondo l’accusa, in realtà perse. Persone scambiate, giocatori in campo in realtà squalificati.

Ciò che è emerso tardivamente, grazie a uomini come Nicola Penta, che definisco lo “sbobinatore”, o il rivelatore, riguarda l’Inter e le telefonate di Facchetti, che pur essendo molto rilevanti e oggettivamente molto più di quello che si trovò su Moggi, si è scelto di lasciar correre.

Una recente sentenza racconta che il compianto presidente dell’Inter parlava con gli arbitri, sapeva le griglie prima di Moggi, azioni non giustificabili dal punto di vista legale e morale.

Incredibilmente, dati alla mano, Moratti ha detto più volte che lo scudetto del 2006, assegnatogli dall’interista Guido Rossi è un risarcimento, ma per cosa? Per non essere riuscito a vincere contro Moggi che era più bravo a ingaggiare i calciatori migliori?

Tuttavia, ora le sentenze, le intercettazioni e le dichiarazioni in aula hanno dimostrato ben altro. Ricordiamo a Moratti la causa persa contro Ferruccio Mazzola, il quale in un suo libro rivelò cosa accadeva negli spogliatoi dell’Inter

Simona Aiuyti

07
Set
15

 Ashley Madison, haker , tradimenti e corna!?

ac2e184fe8a3c10fb34965beb0793ecd

Quanto è semplice tradire?

Con almeno trentasei milioni di iscritti, che secondo le stime sono destinate a crescere in modo esponenziale, almeno quanto le corna che troneggiano sui partner, e al momento ben 115 milioni di ricavi, “Ashley Madison” è un’agenzia di dating online per persone sposate o quanto meno impegnate e sta anche per essere quotata in borsa.

Come funziona Ashley Madison? Il meccanismo è piuttosto semplice tutto sommato, bisogna indicare se si è un uomo o una donna, se si ha una relazione in corso e il tipo di partner che si sta cercando. E’ necessarioimages (1) inserire i propri dati, un indirizzo e-mail, nome, password e varie informazioni personali come altezza, peso, colore degli occhi e dei capelli. Viene poi richiesto di inserire una o più foto; le migliori sono segrete e servono come specchietto per le allodole.

Poi gli iscritti possono inviarsi messaggi, c’è una chat, ma la differenza sostanziale rispetto ad altri siti per incontri è che nel caso di Ashley Madison si parla esplicitamente di persone già in una relazione che vogliono tradire il images (3)loro partner, o che comunque cercano una relazione senza impegno e diciamocelo pure senza ipocrisia e senza i panegirici che si fanno su Facebook. Questo aspetto viene ribadito in più sezioni del sito, in parte anche per motivi di visibilità sui motori di ricerca, dove una masnada di potenziali traditori con il tanga in mano, vanno all’assalto con la baionetta viagramuniti e una sfilza di milf e gugar hanno il tacco dodici zeppa munito a fare il tagliando dal ciabattino!

Il battage pubblicitario continua con mantra del tipo “la vita è breve, meglio farsi un’avventura”, quindi nulla di  nuovo sotto il sole, è solo un sistema imagesefficiente per avere varie relazioni, saltando anche il vecchissimo corteggiamento, dunque non sarà l’imbarbarimento del tradimento? Non sarà svilirlo del tutto da un barlume piccante? Un po’ di patema d’animo del tipo “cielo mio marito” attiva adrenalina e coronarie o no?

Dunque se per secoli e millenni, i ricavi ingenti della prostituzione hanno definito chiaramente che il tradimento rende moltissimo, ora con la quotazione in borsa, “l’affare tradimento” esce un po’ allo scoperto. Non sarà mica che ora scenderanno le prostitute in piazza perché gli si sfila una fetta di mercato?

Dopo la nostalgia dei Casini, ci sarà quella della donnina sotto il lampione oimages (1) sulla tangenziale?Il sito permette ai membri di non dare il proprio vero nome, indirizzo e numero di telefono, e vorrei vedere il contrario. Offre una grandissima libertà e l’opportunità di farsi un’amante in modo semplice, un po’ come comprare un vibratore su Amazon, solo che non va a pile, non devi nasconderlo nel comodino e quando ti stanchi non devi nemmeno chiederti se va nel secco o nella plastica. Si tratta di relazioni “una tantum”, considerando che chi tradisce abitualmente il partner o comunque è deciso a farlo, lo farebbe anche se non esistesse questo tipo di agenzia, la quale dà il vantaggio di organizzare gli incontri, garantendo che non ci saranno sgradevoli conseguenze: quello che si richiede ad un amante discreto no?

L’Italia certamente non è fanalino di coda tra i paesi iscritti, e molti/e fedifraghi/e probabilmente hanno l’impressione di essere un po’ come Pinocchio nel paese dei balocchi, o un bambino chiuso di notte in una gelateria.

Basta descrivere che tipo di uomo o donna ci piace, selezionando tra le varie

product_thumbnailcopertina

cosa si nasconde nel sottobosco della provincia italiana?

opzioni disponibili. Con un click si specifica che relazione si sta cercando: extraconiugale, una notte di sesso senza complicazioni o una storia più profonda; un po’ come ordinare una piazza, infatti si usa la pausa pranzo.I dati riscontrano come la maggior parte degli iscritti sia sposata o fidanzata e ha tutto l’interesse per mantenere l’anonimato, ma va? La fase di iscrizione continua con una serie di domande sui gusti sessuali dell’utente e che altri gusti dovrebbero essere richiesti? Be io chiederei se l’uomo fa abitualmente la doccia, il bidet, e ogni quanto cambia i calzini e il mutandame. Sarò esagerata, ma se lo “ordino”, voglio che non russi e che dopo il congiungimento carnale evapori il più velocemente possibile. Chissà poi se la velocità d’azione andrebbe specificata solo in questo dettaglio!?

Se c’è interesse tra due utenti, questi possono iniziare ad approfondire la loro conoscenza, sbloccando anche sezioni del profilo volutamente tenute “segrete”, in cui sono caricate dagli utenti stessi, foto un po’ più esplicite, che sia davvero la fine delle escort? E ora chi la consola Efe Bal?

C’è anche la possibilità di “recensire” gli utenti, mi domando in cosa consistaimages (14) esattamente? Misure? Durata delle prestazioni? Alito alle cipolle o ascella cadente e poco deodorata. Si raccomandano gli uomini che non parlano della moglie e della madre, o della squadra?

Gli iscritti commentano che è molto meglio vivere una relazione senza impegno che dia una ventata di freschezza in grado di riflettersi sul rapporto ufficiale, e poi meglio investire su una scappatella che su un divorzio!? Oddio e se ci ritrovassimo una vagonata di avvocati disoccupati?

Simona Aiuti

 

01
Set
15

Immigrati: quante verità in Africa dove imperversa la dittatura?

E mentre noi italiani fatichiamo da anni, chiedendo inutilmente una mano

è

Simona Aiuti

all’Europa, protestando e facendo notare che il “problema” è europeo, con Germania, Inghilterra e Francia che facevano spallucce, ora proprio ora, che costoro stanno “assaggiando” un po’ di questi guai direttamente, sono loro a reclamare aiuti al più presto.Le nostre forze della Marina Militare sono impegnate giorno e notte a salvare barconi in difficoltà, a volte pieni di cadaveri, mentre i centri di prima accoglienza sono al collasso e gli enti locali obbligati a ospitare migliaia d’immigrati in situazioni locali che si sono fatte bollenti come polveriere.

Ironia della sorte, molti presunti disperati, dicono che pasta e carne non vanno bene e non solo li rifiutano, ma li cestinano! Abbiamo ancora davanti agli occhi le foto scattate al Centro di primo soccorso di Pozzallo: cassonetti della spazzatura stracolmi di decine e decine di portate di cibo ancora avvolte nel cellophan che hanno fatto tremare i polsi agli italiani.

Psta, carne e frutta: tutto pagato dai contribuenti e finito nell’immondizia. Ma questa gente non era disperata e affamata? E se in Italia si mangia così

33117926

immigrati che buttano via il cibo

male, perché ci hanno fatto l’ono di farci visita a carico nostro? Rifiutano alberghi se non c’è la rete libera cui connettersi e perché? Devono parlare con i parenti in ogni momento? Non sarà invece che c’è una strategia dietro? Non sarà invece che chiamano altri migranti perché in Occidente hanno tutto ciò che gli serve e gratis?

L’accusa di razzismo direi di rimandarla alla svelta al mittente, poiché noi italiani siamo sempre stati un popolo di viaggiatori e migranti, ma ci siamo sempre adattati, abbiamo viaggiato alla luce del sole, e siamo entrati in paesi come gli Stati Uniti in modo controllato, messi in quarantena, perché chi ha bisogno e voglia di lavorare non fa tanto lo schizzinoso.

atti vandalici ad opera degli immigrati

atti vandalici ad opera degli immigrati

Come possono i nostri politici, pensare solo lontanamente che ignorare le guerre civili, e le varie dittature africane, possano portare a qualcosa di buono. Omar Hasan Ahmad al-Bashir, Presidente del Sudan, il più grande Stato africano, tristemente celebre per il fatto di essere stato teatro di una guerra civile che ha dilaniato il paese per venti anni, causando due milioni di vittime e quattro milioni di profughi non è un problema risolto.

Oppure Robert Mugabe l’attuale leader del partito Zimbabwe African National Union (ZANU), dal 31 dicembre 1987 Presidente della Repubblica dello Zimbabwe che pare abbia impedito l’arrivo di aiuti umanitari anche a paesi confinanti con cui è sempre in guerra.

In Siria quattro anni di guerra, prima tra i ribelli e il regime di Bashar al-Assad, poi l’avanzata dei jihadisti dello Stato Islamico stanno provocando un’emorragia umana.

Il capitolo Medio Oriente poi, tra ISIS e guerre civili mai sopite in Somalia, Eritrea, ridotte all’osso, è una ferita aperta da cui tracima gente che fugge a frotte, persone di cui gli inglesi si accorgono, solo quando si trovano costretti a difendere il canale della Manica!

Un muro, un po’ di filo spinato e tante chiacchiere non fermeranno questa gente dal fuggire. Perché un dittatore viene fatto capitolare e tanti alti no? Non sarà invece che si sta proteggendo interessi economici da qualche parte? Mbasogo, presidente della Guinea Equatoriale che sguazza nel denaro dei petrolieri americani e il suo popolo affoga nella povertà.

Simona Aiuti




Annunci
settembre: 2015
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930