Archivio per novembre 2014

27
Nov
14

Dilf, uomini preda delle fanciulle!

images (1)Le milf rientarno ormai in una categoria lessicale tanto conosciuta quanto diffusa sia nel web che nella vita di tutti i giorni, che si rimpolpa col drastico aumento delle primipare attempate e del loro essere fonte carnale di gioia erotica per i giovani adolescenti amici dei loro figli. E’ un po’ truce messa così, ma tant’è!

Ma del fenomeno corrispettivo che attenziona il maschio, che pure si insinua nella mente malandrina delle femminucce, poco si accenna e certo non si nomina, lasciando che i fermenti ormonali bollenti della giovane età, appaiano come la prerogativa esclusiva dell’insurrezione sessuale del maschio, ma così non è.

Una volta per tutte va detto: anche i dilf esistono e a dirla tutta, sono sempre esistiti, e nella sordina di un imbarazzo tutto rosa, mietono molte più prede di quanto l’immaginario collettivo possa immaginare.

imagesI requisiti orientativi ma precisi individuano la razza di questi stalloni ingiacchettati e neanche molto attempati, anzi tra i 45/50 anni circa.Aspetto fisico: capelli appena spruzzati da fili canuti o testa del tutto pelata, lucida come la boccia di un biliardo, mentre l’aspetto è curato, il sorriso bianco abbagliante, spesso separato, ma non è fondamentale. Vanno a prendere i figli a scuola e fanno sbavare anche le maestrine devote alla zitellaggine. I luoghi di incontro o del peccato che dir si voglia, perché lo scannatoio è un po’ fuori moda, può essere la casa della compagna di scuola della figlia, con la quale si stringe un rapporto amicale di profondo affetto anche per l’inconscia volontà di vedere l’oggetto del turbamento emotivo quanto più spesso possibile.

“Father I’d Like to Fuck” potrebbe essere, dunque, anche il pensiero che arrossisce le guance delle giovincelle che vanno
 a studiare dall’amichetta o a vedere un film del ragazzo e restano folgorate dalla carica ormonale sprigionata da quell’uomo brizzolato e rassicurante che risponde allo status di padre e poi ha scharme, classe, l’auto e sa condurre il gioco.

images (14)Citare ogni sorta di motivazione psicologica per giustificare le mani sudate e le vampate che irrompono improvvise nella ragazzina in subbuglio serve a ben poco, perché è inutile trovare scusanti meno carnali di quelle che coinvolgono il maschio: il corpo funziona allo stesso modo e i cromosomi diversi non fanno differenze quando l’eccitazione irrompe nel raptus adolescenziale e trasforma gli infanti in uomini e donne ugualmente eccitabili.

tumblr_li13u6QJT21qfgmyho1_500Quindi siamo davanti a nient’altro che al corrispettivo maschile delle Milf, acronimo di “Mother I’d like to fuck”, che in questo caso si trasforma in “Dad”. A quanto pare le ragazzine di tutto il mondo hanno rivalutato le figure paterne in chiave erotica. Difatti a ispirare pensieri proibiti nelle teenager non sono più gli aitanti coetanei ma i papà delle amichette e più in generale gli uomini con figli al seguito. Perché il carico di responsabilità dei Dilf conferisce loro un fascino irresistibile, evidentemente con bebè in spalla si rimorchia di più.

Simona Aiuti

Annunci
27
Nov
14

Tu sei un maschio alpha?

download (1)Il maschio alpha o maschio dominante è il sempre il capobranco, e ciò riporta a identità e scenari animaleschi, ma dopotutto in fondo è così. Il più forte del gruppo è lui, ed essere la sua femmina farebbe salire di un gradino nella scala sociale qualunque donna e anche questo è innegabile.

Durante una cena o un’altra situazione pubblica, darebbero alla prescelta un posto d’onore, tuttavia molte donne alpha, perché ci sono anche quelle, morirebbero di vergogna, ma non avrebbero più il coraggio di presentarsi dalle amiche. Però nel regno animale le femmine si accoppiano solo con il maschio alpha per garantire la sopravvivenza della prole e della specie, quindi la fanciulla dovrebbe sentirsi gratificata dalle sue testosteroniche attenzioni.

Negli esseri umani l’uomo alpha coincide con il leader del gruppo e noi vogliamo che “quel lui” siabi000970_k1 maledettamente leader. Basti notare che la parola leader deriva dall’inglese “to lead” e significa condurre, mica pizza e fichi!

L’uomo alpha come un Capitano dei Carabinieri, un noto regista, o un attore come Benicio Del Toro o Alessio Boni, però non comandano non usano la forza fine a se stessa, né dominano i membri del loro gruppo, bensì li coinvolgono e li guidano ed io in tutta onestà, non voglio essere né condotta, né guidata né fecondata da quei geni pronti all’assalto con la baionetta, il coltello tra i denti, la scimitarra a portata e un geolocalizzatore puntato verso la mia vagina per iniettare un liquido fosforescente per un mio solitario ovetto. La stessa cosa credo valga per moltissime altre donne.

product_thumbnailcopertinaQuesto genere di maschio denota sicurezza, decisione, imperturbabilità e carisma, che sono senz’altro le sue principali caratteristiche, ma forse per me ne ha pure troppe di caratteristiche!

Con uno così dovremmo sempre violare il nostro rigore emotivo, e sarebbe sgradevole come può esserlo all’età di tredici anni, il fidanzatino che ti spinge la testa verso il basso, con un sofisticato metodo di comunicazione subliminale, che intende indurti alla cara vecchia fellatio.

E noi spesso questo non possiamo farlo; si può mentire con il corpo ma non con il cuore, insomma, fingere romanticherie no! Possiamo accettare il sesso senza cuore, e il sesso fingendo di non amarsi che fa a cazzotti con l’emotività, il sesso senza l’sms del giorno dopo, l’acrobazia orizzontale fine a se stessa per occupare abusivamente il letto, ma non il sesso senza onestà.

Perché alla fine il sesso è una cosa primitiva, brutale perfino, istintiva, ma inesorabilmente vera. Molte di noi non possono evocare l’amore se non c’è un motivo per farlo.

Credo negli occhi che sanno guardarsi e dirsi tutto senza dire una parola, ma sempre la verità.

Simona Aiuti




Annunci
novembre: 2014
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930