Archivio per aprile 2014

29
Apr
14

L’amore nell’epoca dei social e di twitter!

dfa9f98f77fd87f438470db8d7d6baaaUna volta c’erano i sussurri nell’orecchio. C’erano le lettere d’amore, i bigliettini nascosti in tasca, le parole balbettate, discorsi durati tutta la notte e mai raccontati a nessuno. C’era un universo sotterraneo, intimo e meraviglioso, abitato solo da due persone: la coppia. Spesso il resto del mondo non ne sapeva niente o rischiava di non saperne niente per un sacco di tempo, o per sempre. S’intuiva qualcosa da certi sguardi, dal modo di lei di sorridere e di lui di cingerla con un braccio. Poi sono arrivati i social network e il mondo della coppia è diventato improvvisamente pubblico, e lo è diventato in modo detestabile e invadente.  

Quello di cui molte coppie non si rendono conto, è che l’oversharing dei sentimenti può esasperare gli amici, e per esperienza personale direi anche le amiche più strette. Insomma, io sono felice se i piccioncini di turno sono nell’idillio, ma non serve ricordarlo in dosi giornaliere di almeno cinque status di lunghezza biblica, dove ricorrono parole come “vita”, “amore”, e “famiglia”, più che in un numero de “L’Avvenire”.

Non oso nemmeno mettermi nei panni di chi è single da tempi biblici, e che deve seguirecocktail_full questo sdilinquimento, che non fa altro che ricordarle quanto sia “nerd” e sfigato in amore, osservando lo zuccherificio quotidiano di amici e cercando di capire chi frequenta chi e dove va.

Tipi del genere sembra siano convinti di venire benissimo in foto, ma certi album dovrebbero essere privati, e invece tracima l’esibizionismo che impone di esibire il fidanzamento in tutte le sue fasi, comprese vacanze, fine settimana in città d’arte, cene e colazioni domestiche, come spesso ci delizia e si delizia qualche VIP, anzi tutti!

Forse i piccioncini post moderni dell’amore dell’epoca 2.0 credono che a noi importi se stanno assieme da 285 giorni e se poi litigano si deve pure leggere “micio torna a casa!”. Dubito che certe squinternate abbiano il gatto alfabetizzato che ogni tanto scappa con il tablet, quindi direi che la glicemia sale oltre ogni limite.

pikto_cocktailPer una questione di dignità personale, credo che bisognerebbe evitare anche le foto della coppia abbracciata con puttini e orsetti, magari bisognerebbe ricordarsi che prima di tutto si è persone indipendenti, non un mostro a due teste.

L’ultimo problema è la rottura, a cui possono seguire insulti telematici che coinvolgono due terzi degli amici in comune e si finisce in una specie di condominio virtuale a far sventolare le mutande in piazza, cosa svilente e poco dignitosa, meglio una rissa dal vivo.

Sarà che il mistero e il fascino della discrezione possono essere per una donna come unaimages (14) sottoveste di pizzo, e io ogni tanto la indosso, ma non necessariamente devono saperlo tutti i paesani.

Tuttavia l’amore 2.0 tracima, e moltissime donne sembrano sempre come gatte inferocite che non vedono l’ora di stendere reggiseno e mutande bucate in piazza, ignorando il pericolo che potrebbe derivarne, ma certa energia prima o poi esplode e la vita, che è come acqua, uno sbocco lo deve trovare.

Simona Aiuti

 

Annunci



Annunci
aprile: 2014
L M M G V S D
« Feb   Mag »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930