26
Gen
13

Juventus Stadium non è razzista!

320Da tempo stanno rimbalzando sui blog, twitter e vari social, le lamentele, gli attacchi e le illazioni riguardo al razzismo presunto dei tifosi juventini.

Il razzismo però non è una bazzecola, ma qualcosa di molto serio e complesso che non appartiene a una delle tifoserie più importanti a livello mondiale.

Se i tifosi del Sud e napoletani nel caso specifico hanno udito dei cori irriverenti nei loro confronti, è altrettanto vero che li hanno restituiti al mittente e hanno risposto con la stessa moneta. Noi tifosi però siamo anche smaliziati, e non c’è sfuggito che fare tutto questo rumore a destra e a manca su presuntiRosetta-Combi-Caligaris cori razzisti di matrice juventina, non ha altro che il fine se non quello di far squalificare lo Juventus Stadium.

Non bisogna dimenticare che la Juventus è la squadra degli emigranti, dei siciliani, pugliesi, calabresi, di coloro i quali negli anni cinquanta e sessanta volevano andare a Torino per vedere la Juventus, la signora del calcio.

Gli juventini sono lombardi, romani, campani, vengono da ogni regione, per non parlare di quelli giapponesi, canadesi, africani, insomma la Juve ha tanti colori, tante religioni, e chissà quante idee politiche, quindi di cosa stiamo parlando?

ALE-JUVEEEE_normalRicordiamo Baggio buddista, LeGrottaglie cristiano di regola strettissima, calciatori di colore che hanno amato e che sono stati riamati da noi, come ora Paul Pogba e quando lui esce in campo, si canta l’inno in cui il facchettibianco abbraccia il nero.

Dobbiamo anche notare che in passato alcune squadre sono state graziate riguardo cori irriverenti, invece la Juve è nel mirino, si preme, si calca la mano e si cerca di portare la Federcalcio a prendere di mira proprio lo Juventus Stadium e la cosa non ci piace affatto.

Non pensiamo di poter essere male giudicati se diciamo che con tutto quello che è accaduto in questi anni, la FIGC è in debito con la Juve e deve risarcire, non solo in senso pecuniario.

Noi siamo per il rispetto di tutti, siamo tanti, tantissimi, e tra noi ci sono innumerevoli645_b bambini, per il tifo vero e non abbiamo ancora usato mezzi e mezzucci per tentare di far squalificare un campo rivale, ma non nemico.

Ci dispiace notare che nessuno però si è preso la briga di spendere due parole sui ripetuti insulti, e sulle ingiustizie palesi e lampanti contro la Juventus e i suoi tifosi e questo ci addolora, poiché amiamo il calcio e lo difenderemo sempre.

Simona Aiuti


3 Risposte to “Juventus Stadium non è razzista!”


  1. 1 Ippolito Rebaudengo
    febbraio 9, 2013 alle 4:40 PM

    Non solo la cosiddetta tifoseria juventina è razzista, come si sa bene e da parecchio (cos’avranno da essere razzisti, quei terroni, proprio non lo so), ma le dirò di più, cara lei: è quella tifoseria che, alla prima partita di Champions dopo anni lascia il “prestigioso” Juventus Stadium deserto, che in sereie C si sarebbero vergognati, o che essendo totalmente asservita alla società va a contestare a comando l’allenatore scomodo di turno o il giocatore che rompe le scatole. Ecco che cos’è lo Juventus Stadium e chi lo frequenta.

    Non era meglio costruirlo a Lecce e non deturpare col suo acciaio scadente, di cui qualcuno si è scordato, la mia bella Torino?

  2. 3 Ippolito Rebaudengo
    febbraio 10, 2013 alle 7:52 PM

    Come ogni Torinese di Torino, come testimonia il mio cognome, in cui il RE non è casuale. A Torino, gli jueventini mangiano ‘nduja e si chiamano tutti Rosario o Salvatore e sono razzisti.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


gennaio: 2013
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: