02
Feb
12

Torino, esoterismo, magia e mistero….

Torino magica e misteriosa!

 Da sempre si parla di Torino come di una città magica, costruita nella confluenza di due fiumi, dove energie diverse confluiscono. Anticamente una città nasceva sempre in luoghi studiati da maghi, aruspici e sacerdoti, e una volta scelto il posto, un sacrificio sigillava col patto del fuoco e del sangue l’accordo con le divinità tutelari dei luoghi.

L’energia scorre, talvolta affiorando sulla terra, e a volte tali forze s’incrociano con altre, formando nodi ben noti ai veggenti, chiamati “Punti di Potere”. Si tratta di un discorso esoterico che interessa Gerusalemme, Praga, Lione, Parigi, Londra, Atene, e Torino appunto, o ancora Assisi e Paestum in Italia, per la confluenza di due grandi fiumi oppure il possesso di importanti cimeli religiosi o magici.

Con Praga e Lione, Torino fa parte del triangolo mondiale della magia bianca. Ma allo stesso tempo, con Londra e San Francisco è anche uno dei vertici della magia nera e del satanismo. Nel sottosuolo di Torino esistono le tre Grotte Alchemiche, luoghi di potere in cui è possibile intervenire sulla materia, sul tempo e sulle coincidenze. Secondo la Tradizione Occulta, si tratterebbe di un punto di contatto tra la dimensione corporea conosciuta e quella dello Spirito, dove l’esistenza scorre su piani diversi ma contemporanei ai nostri, in cui è possibile compiere la trasmutazione della materia e della propria anima.

Dove siano esattamente le Grotte rimane un segreto, ma i dintorni di Piazza Castello, della Piazzetta e dei Giardini Reali, sono beneficiati dalle potenti emanazioni di questi luoghi. In questa zona la cupola del Guarini racchiude la Sindone, il talismano più potente della magia Bianca, la reliquia più preziosa della Cristianità. Questa chiesa cela la leggenda secondo cui sarebbe stata costruita sui resti di un antico tempio egizio dedicato al culto di Iside e del dio Toro Api.

Nelle acque del Po prospicienti al tempio, secondo la leggenda precipitò Fetonte alla guida del cocchio infuocato del Dio Sole. Giove tramutò in pioppi le Elidi, le sorelle piangenti dell’auriga, e in cigno il suo devoto amico Cicno.

In qualche modo si fronteggiano ogni giorno forze contrastanti in una lotta fra il Bene e il Male. Fra il Piccolo Sole della Sindone e la Torre della Tenebra, dove officiava un tempo il Vescovo Nero della Chiesa Satanica.

L’itinerario magico passa anche per il piazzale di monte Cappuccini, dove avvenne il più terrificante caso di possessione diabolica dell’ultimo millennio: un’intera legione di demoni entrò nel corpo di un malcapitato, ma in contrapposizione, poiché a Torino tutto e chiaroscuro, luce e ombra, e sul medesimo piazzale avvenne un grande miracolo che mise in fuga ladri sacrileghi.

Anche al Museo Egizio, dove il Bene e il Male si accentrano, i maghetti neri vengono a cercar di tradurre le formule davanti ai reperti del malvagio Seth (l’equivalente del nostro Lucifero).

Sempre qui i maghi bianchi attingono energie dinanzi ai reperti di Iside e Horus.A Torino il satanismo imperversa, e il Comune è stato costretto a ripristinare con cancellate, il vecchio cimitero sconsacrato di San Pietro in Vincoli e poi a ripristinare con sorveglianza il Pantheon della “Bella Rosin” perché gli altari di entrambi i luoghi erano mete predilette per le Messe Nere. In quelle notti designate, gli adepti della Loggia Bianca si riuniscono in meditazione per contrastare le forze del Male. Da qui, da Torino, le nuove correnti New Age, che hanno rilanciato l’era degli angeli.

Nel corso dei secoli la città ebbe inevitabilmente grandissime trasformazioni, ma la sua caratteristica magica è rimasta. Nelle Torri Palatine di Torino avrebbero soggiornato sulla strada dell’esilio Ovidio e Ponzio Pilato, poi sempre a Torino soggiornarono uomini come Paracelso, Cagliostro, Casanova, e molti altri in cerca di quel mistero. Anche Nostradamus, medico e astrologo francese vi soggiornò e nelle sue profezie predisse proprio il trasferimento della Sindone a Torino.

Inoltre secondo Carlo Promis che fu architetto, archeologo e docente alla scuola di ingegneria di Torino, anticamente vi furono nella città templi ed edicole sacre e statue dedicate alle divinità di Giove, Pallade, Apollo, Diana, Mercurio, Iside ed Ercole, e resti sotto le fondamenta di alcune chiese.

La Piazza Statuto con al centro il monumento ai caduti per il traforo del Frejus e un piccolo obelisco, e sarebbe punto di massima negatività dovuto anche al fatto che qui c’era la Val Occisorum, cioè il luogo delle esecuzioni capitali, e infatti, durante lo scavo per la costruzione della ferrovia fu ritrovata un’antica necropoli.

Dunque Torino oltre che prima capitale d’Italia è sempre stata una fucina di idee per l’anticipazione del futuro e questa energia non può essere casuale. La prima automobile in assoluto fu la trasformazione di una carrozza di corte effettuata dal Capitano Bordino che fece il giro di prova in Piazza Castello il 7 maggio 1854 con una caldaia a carbone; l’industria dolciaria ha qui radici antichissime, raccontate addirittura da Plinio (primo sec. d. C.). La prima linea aerea italiana con l’idrovolante fu la Torino, così come la Rai tv, l’industria cinematografica, quella telefonica, la moda e tante altre attività nate e sviluppate a Torino, ma Torino è anche famosa per i suoi martiri e i grandi Santi Sociali, per il miracolo dell’Ostia del Corpus Domini. Il Papa Giovanni Paolo II durante una sua visita ebbe a dire: “Torino è una città di Santi e di Luce, quindi dove c’è la luce occhieggia anche il demonio”.

Simona Aiuti


0 Risposte to “Torino, esoterismo, magia e mistero….”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


febbraio: 2012
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272829  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: