07
Mag
11

Calciopoli, chi punirà l’Inter? l’Inter rischia la B?

Calciopoli, quel pasticciaccio all’italiana!

 

Chissà perché, pensado a questo processo che si celebra a Napoli, vengono in mentre quegli studenti universitari che non avendo dato neanche un esame all’università, mentre i genitori attendono a breve la laurea, non potendo tornare indietro, e non riuscendo a dire “mi dispiace ho sbagliato” vanno avanti ad occhi chiusi come arieti verso l’ignoto!

Abbiamo l’impressione che a Napoli si voglia ad ogni costo tenere in piedi un’impalcatura di carta, ma il vento è forte!

Il pm Narducci ha sostenuto in aula la tesi dei sorteggi arbitrali pilotati, che in modo sorprendente, non è stata sostenuta dai famigerati colpi di tosse o attacchi di tubercolosi, o di tisi, atti a orientare l’estrazione delle palline dal colore scrostato, ed è lecito chiedersi perché? Infatti, non molto tempo fa, quelle “bronchiti asmatiche, o tossi asinine” erano considerate “la prova della pistola fumante”!

In realtà il sorteggio era condizionato forse dal meccanismo stesso in mano ai designatori Bergamo e Pairetto e null’altro è stato dimostrabile.

Per quanto riguarda le frodi sportive a singoli fatti avvenuti in campo, in buona sostanza Narducci pensa che il teorema stesso sempre sostenuto crea il fatto, e la presunta cupola è colpevole a prescindere, sciorinando la storia delle ammonizioni preventive, e con gli arbitri per via di un “atteggiamento complessivo”(ancora sensazioni) che avrebbe inibito i calciatori, cosa del tutto smontata dal calcolo dei punti ottenuti per partita con arbitri contro o a favore della Juventus.

Poi viene citato lui, Collina, “l’arbitro dell’alluvione di Perugia”, un uomo dall’alone di mistero, che da lontano non si esprime, chissà perché! Narducci si riferisce ad una gara in cui ad una squadra fu “impedito di avanzare oltre la metà campo”, quindi ancora sensazioni non dimostrabili.

Narducci accusa Ancelotti di aver mentito per attenuare le accuse a Moggi, con qualcosa di evanescente e nostro stupore.

Sostiene anche che “la storia del calcio italiano, almeno dal 1980, è anche storia d’illegalità”, già, ma considerando i coinvolgimenti emersi dalle intercettazioni, è lecito chiedersi quanto sia cristallino ogni scudetto vinto dal 2006 in poi?

Ancora Narducci procede come un ariete nella sua requisitoria, trascurando gli esiti del dibattimento, sfoderando anche il teorema delle ammonizioni, smentite pure quelle.

Tutto questo ci fa pensare al canto del cigno, infatti, per molto tempo, i veri protagonisti di questo processo sono stati gli avvocati difensori, le centoottantamila telefonate che inchiodano l’Inter, i tecnici/periti che hanno sbobinato e fatto un lavoro certosino e poi le famigerate sensazioni.

Nella variegata e talvolta sorprendente requisitoria ci sono momenti di grande noia, di tedio, di frasi polverose, piene di elementi che essendo stati smontati nel tempo, ci si domanda come facciano a sopravvivere in una tesi da portare avanti!

Il momento topico tuttavia, è però costituito dalle sim svizzere, e quando Narducci ripercorre il modo con cui i Carabinieri hanno ricostruito la rete delle sim, omette alcuni particolari emersi in sede di controesame. Posto che mai Moggi ha negato la circostanza di aver dato mandato di acquistare dette sim, regolarmente messe a bilancio e quindi non nascoste, ci si chiede come questo possa essere un perno intorno a cui dovrebbe ruotare un processo!

Allora, in attesa di ulteriori sviluppi, ci si domanda, quali sono i pilastri dell’accusa? E perché cammino facendo, mentre si è continuato a tenere in ostaggio Luciano Moggi che presumibilmente aveva una mano nella marmellata, non si è incriminato chi è fuggito con tutta la cassa? Infine è lecito chiedersi, con riferimento al lavoro della FIGC, se chi è fuggito con tutta la cassa, a fine agosto farà parte del campionato di A, oppure come sarebbe giusto, in B o in C?

Simona Aiuti


3 Risposte to “Calciopoli, chi punirà l’Inter? l’Inter rischia la B?”


  1. Maggio 7, 2011 alle 10:37 am

    Tutto molto interessante.
    Anche altri post lo sono.
    Potremmo dargli visibilità in una web radio?
    Ci farebbe piacere essere autorizzate esplicitamente in una mail, al fine di poter evidenziare anche l’autorizzazione.
    Ciao
    Alessia e Michela

    • Maggio 7, 2011 alle 8:02 PM

      Se intendete parlare del mio blog, potete farlo, potete citare i miei articoli, dipo tutto sono pubblici. Al riguardo, come sostenitrice di fatti concreti e cose “juventine” sarebbe importante per me se citaste la mia pubblicazione editoriale “Juventus, biglietti per la leggenda” in cui dò voce a chi non ha potuto dire la sua,
      Simona

  2. 3 condor juve
    luglio 10, 2011 alle 6:06 am

    L’INTER IN B O – 50 PUNTI DALLA SERIE A


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


Maggio: 2011
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: