10
Nov
09

Leo Messi

110254_lionel-messi-bacelona-1-zaragoza-0-1086_jpgaceee281627337d0dce54aaafcf4bc06Grande ascesa dell’italo argentino Leo Messi

 

Il migliore casino online! Gioca adesso su JackpotCity!

Lionel Andrés Messi, detto la pulce, nasce il 24 giugno 1987 a Rosario, nello stato argentino di Santa Fè da famiglia italiana.

Ha solo cinque anni quando inizia a tirare i primi calci alla palla allenato dal padre e da subito si vede in lui qualcosa di speciale La sua prima squadra è quella del Grandoli, piccola scuola di calcio della sua città rivolta ai fanciulli. Il talento era talmente cristallino che le giovanili del blasonato club River Plate lo voleva ad ogni costo, ma causa di un ritardo nello sviluppo osseo del ragazzo, non se ne fa niente.

Quella famiglia ch emigrò in Argentina per cercare fortuna, si ritrova a dover tornare in Europa per curare il piccolo Leo. Nel settembre del 2000 Leo Messi effettuerà il primo provino con la prestigiosa società del Il migliore casino online! Gioca adesso su JackpotCity!Barcelona che sarà il suo futuro e la sua salvezza. E’ il tecnico Rexach, allenatore delle giovanili, ad osservarlo, e rimarrà folgorato dalla tecnica e dai cinque gol realizzati da Messi senza colpo ferire! L’argentino firma per il Barca, e il club catalano si farà carico anche delle spese mediche per il trattamento che Lionel Messi necessita e crescerà, anche se non molto, ma abbastanza per diventare un “grande del calcio”.

L’ascesa nelle varie categorie del Barcelona dell’italo argentino è velocissimo e Leo Messi arriva a siglare ben 37 gol in 30 partite, e non è raro che in campo regali spettacolari magie alla platea. Arriva così il debutto con la nazionale Argentina under 20 e diciamo che per noi sarebbe un sogno se ricoprisse le orme del grande Omar Sivori, vestendo anche la gloriosa maglia azzurra campione del Mondo della nazionale italiana.

Da bambino in Argentina, dov’è nato da genitori italiani, la malattia avrebbe potuto spezzare la sua carriera e oggi invece si appresta a vincere il pallone d’oro, uno dei massimi riconoscimenti e trofei a cui può ambire un calciatore.

Messi è dotato di una grande accelerazione. Sia nel Barca che in nazionale viene impiegato come ala destra. Strepitoso nell’uno contro, non è raro che arrivi vicino alla porta avversaria da solo. In Spagna gioca e convive efficacemente con altri grandi campioni come Samuel Eto’o. Tra i suoi successi vi sono due vittorie della Liga (2005 e 2006), una Supercoppa Spagnola (2005) e una Champions League (2006).

Purtroppo Messi saltò la finale di Champions contro l’Arsenal, a causa di un infortunio rimediato contro il Chelsea. La pulce così soprannominato per via della sua ridotta statura fisica, è stata una delle attesissime stelle ai Mondiali di calcio di Germania 2006, ma sarà una realtà nel 2010, dove Maradona, ex bambino prodigio del calcio, forse si rivede un po’ in lui.

Diego Armando Maradona parlando di Lionel Messi ed elogiando il suo talento, ed è arrivato a definirlo come proprio erede e il ragazzo non sta tradendo le aspettative.

Simona Aiuti


0 Risposte to “Leo Messi”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


novembre: 2009
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: