06
Dic
08

Simona Aiuti racconta…il mio corpo è manto vellutato…

nude-stereo-08Il mio corpo è un mantello vellutato, fatto di mille anfratti, mille sensazioni di dolcezza, di calore, d’espressione che lui cerca con la sua bocca. I miei capelli avvolgono i miei pensieri ed accarezzano il corpo di lui forte, e dal profumo inconfondibile.

Per un attimo la luce ambrata si perde nella fresca e sconosciuta profondità del corridoio, fino a che la pelle ed il profilo di lui non impediscono alla corrente d’aria di fluire via libera e non richiude la porta dietro il suo risoluto passaggio.

Lo stesso movimento naturale disegna ora la figura d’un uomo e l’aggraziata morbidezza lenta e seducente che lo vede fissarmi negli occhi, nudo, silenzioso, eccitato fino al culmine.

La mia pelle smette d’appartenermi e comincia a tremare, così come le mie gambe dischiuse, come celasse un ribollire interno di una lava fluida ed inquieta, mentre una tensione vivace agita i miei pori, mentre egli è in me e lo sento intensamente.

Le sue mani mi accarezzano, intente a cercare la mia intimità, quella che separa il mio tremare dalnatale-new_67 suo piacere, dal suo risplendere turgido e schietto, luccicante nel buio, dal mio essere morbida. La sua pelle leggermente abbronzata come la sabbia del deserto incandescente a mezzogiorno è sulla mia.

Il mio respiro è all’unisono con il suo, e tutto trascende e confonde, assieme ai sapori fruttati di quelle mille essenze rare ed oscure, ovunque inesorabilmente diffuse.

Il suo corpo tonico è un insieme caldo con il mio, di riflessi e di ombre in un ritmo crescente.

A tratti i miei occhi scivolando oltre il suo profilo, ma ogni volta, qualche insperato movimento di un muscolo di lui, delle sue braccia tese, attirando di nuovo la mia attenzione mi riportano ai suoi occhi, e mi perdo.

vvvcOra il suo torace sfiora mio seno con la leggerezza d’una farfalla impaziente che lambisce la mia pelle e sento le sue mani. Le sue braccia, le sue spalle, e comincia a vestire le mie labbra, le mie tempie, le mie palpebre, le pieghe della mia mente, spingendo sempre più in un calore che si fa rovente.

Avverto le sue mani percorrere le morbidezze della mia epidermide, che esplorano, producendo un suono che non posso udire, ma che sento esplodere immane dentro di me: lava che scende.

Ho le gambe tremanti, gocciolanti di un umore che è figlio del calore, che scorre come l’acqua salmastra del mare d’agosto, che si congiunge al profumo delle sue gambe che mi avvolgono e mi massaggiano, al calore del suo desiderio che lo muove imprevedibile nella sua sapiente danza lenta e risoluta in me.

Calda e viva la mia lingua si dilata, mentre rossa si espande, diventando il palcoscenico luminoso su lui, sul suo cazzo luccicante nel buio e dolce del mio sapore.

Il mio piacere, le mie cosce dischiuse, si lacera ogni barriera erotica, lanciandomi nella stessa profondità immane e insondabile. Così le sue membra divengono parte di me, e mi avvolgono, mi liberano, imprigionandomi in una morsa, fonte d’estasi e indescrivibile sensazione, e padrona incontrastata di me.

verdeIl suo valore mi conduce al culmine del mio piacere, mi porta fino in fondo, succhiando il succo primordiale della vita, cibandosene come fosse frutto dolce e prezioso, e lasciandolo fluire incontrastato nelle profondità del mio ventre, la sua anima e il suo cuore.

Ed io morente d’amore mi faccio piccola e raccolta, serrata in quell’abbraccio morbido e sofficemente rumoroso, tesa nell’ascoltare il quietarsi di quel turbine.

La mia passione ribolle quanto il desiderio che nutro nei confronti dell’ignoto, dello spazio infinito, del mistero recondito e fugace della vita.

Non c’è angolo del mio corpo che egli non sia in grado di desiderare, di esplorare, di vivere come fosse una porta verso una profondità insondabile, e trascinante. collant-incrocio


0 Risposte to “Simona Aiuti racconta…il mio corpo è manto vellutato…”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


dicembre: 2008
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: